Blog » Cucina » Petti di pollo all’arancia (ovvero farsi amare da grandi e piccini)

Petti di pollo all’arancia (ovvero farsi amare da grandi e piccini)

Ingredienti (dosi x 4 persone)

  • 4 petti di pollo
  • 2 arance
  • 1 limone e 1/2
  • un pizzico di cannella
  • farina
  • mezzo litro di brodo di carne
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • sale e pepe q.b.

I petti di pollo all’arancia è una ricetta più che semplice, oltre che di grande effetto. Va benissimo sia per una cenetta a due che per una cena con gli amici. Vi farà fare sicuramente bella figura, con un sapore etnico e fresco che conquista. Mio marito e il mio nipotino ne vanno matti!

Provatela e fatemi sapere!

Preparazione

  1. Metti la farina in una ciotola grande, prendi i petti di pollo, tagliali a tocchetti (eliminando le parti “nervose” della carne!) ed immergili nella ciotola, muovendoli in modo da infarinarli da tutti i lati. Se per fare ciò utilizzi un guanto usa e getta, eviterai che la farina inumidita ti si appiccichi in ogni modo alle mani. Prendi un sacchettino per alimenti di quelli da freezer. Spremi sia il limone che mezza arancia, grattugia la loro scorza stando attento a non grattuggiare la parte bianca (amara) e metti il succo nel sacchetto; mentre la scorza la terrai da parte. Aggiungi poco olio, sale e la cannella (meglio se grattuggiata al momento) e mescola bene il tutto. Aggiungi i petti di pollo, chiudi il sacchetto, agitalo leggermente e riponilo in frigorifero per almeno 2 ore. Questa “marinatura” permetterà alla carne di essere più morbida oltre che gustosa e saporita. Se hai usato un guanto usa e getta, buttalo pure, in alternativa lavati bene le mani col sapone (ricorda di farlo sempre dopo aver toccato carne cruda, soprattutto pollo!) Spremi anche l’altra metà arancia rimasta, ma tieni il succo temporaneamente da parte.
  2. Passato il tempo necessario, riscalda una padella antiaderente con un filo d’olio e trasferisci tutto l’interno del sacchetto, avendo cura di stendere bene la carne in modo che possa cuocere per bene. Appena prende un po’ di colore e inizia a cuocere aggiungi un mestolo di brodo (Nel caso in cui, veramente di fretta, non aveste il brodo sottomano, è possibile prendere 1/3 di dado di carne – tipo knorr ricetta classica – e sbriciolarlo direttamente in padella, aggiungendo un paio di bicchieri di acqua calda e mescolando in modo da favorirne lo scioglimento e la distribuzione uniforme) e fai prendere del tutto colore alla carne da ogni lato, rigirandola spesso. Mentre cucini la carne, aggiungi la scorza degli agrumi (io la grattuggio con una grattuggia per formaggio quando il frutto è ancora intero, stando attenta di grattuggiare solo la parte più esterna della scorza)
  3. Taglia a metà l’altra arancia dopo averla lavata per bene. Taglia dunque a fettine sottili mezza arancia tenuta da parte e metti le stesse sopra i bocconcini di carne, dopo aver aggiunto un altro mestolo di brodo e un pò del succo dell’arancia messa da parte. Fai cuocere per qualche minuto, continuando ad aggiungere brodo e succo di arancia, fino a che la salsa si sarà addensata (lasciala lievemente liquida. Se si addensa troppo, aggiungi ancora un po’ di brodo e rendila più cremosa). Aggiusta di sale e di pepe se è il caso verso fine cottura e servi, adagiando i tocchetti di pollo sulle fette d’arancia ormai cotte, guarnendo piatto con la salsa e con le fettine di arancia ancora intonse, ricavate dalla mezza arancia messa da parte.

Contorno

In accompagnamento, è ottimo del riso basmati, col quale diventa così un ottimo piatto unico. Puoi utilizzare per rapidità quello che si trova nei supermercati già pronto in busta, che cuoce in 2 minuti nel microonde e lasciarlo scondito, così da essere utilizzato al posto del “pane”. Tra questi è ottimo quello marcato esselunga: costa meno di tutti gli altri, cuoce nel microonde in due minuti ed ha lo stesso gusto di quello che si compra e si cuoce normalmente! Praticissimo.

Se sei una DESPERATE HOUSEWIFE: il punto 1 permette alla carne di insaporirsi e diventare più tenera. Capita però che si arrivi a casa alla sera e si voglia preparare questo piatto “al volo”. Basta quindi scongelare un vassoio di petti di pollo o, se si può, prenderne di freschi, tagliarli a tocchetti e, messo un filo d’olio in padella, infarinare i tocchetti di petti di pollo e metterli a rosolare direttamente e dopo un paio di minuti, aggiungere gli altri ingredienti (limone, arancia, cannella, sale) direttamente in padella e continuare la cottura come da punto 2, aggiungendo il brodo.

 

PS. le dosi dei petti di pollo considerano la presenza del riso nello stesso piatto. Se avete commensali affamati, raddoppiate la dose! Io personalmente faccio sempre 2 petti di pollo a testa e, nonostante questo, quando finisce, si avrebbe sempre voglia di mangiarne ancora.

Se il piatto lo cucinate per degli ospiti, vi consiglio di presentarli su un piatto tinta unita di colore scuro, per una migliore resa cromatica e di accompagnarlo con birra fresca o con un vino rosso non troppo corposo!

 

Prodotti consigliati per questa ricetta:

Commenti