Blog » Cucina » Filetti di nasello all’eoliana

Filetti di nasello all’eoliana

DIFFICOLTÀ: minima

PREPARAZIONE: 15 minuti

COTTURA: 20 minuti

Una sera, presa dalla disperazione del “cosa cucino adesso?” e dalla mancanza di tempo, ho improvvisato questa combinazione che ha riscosso (misteriosamente) non poco successo. Visto che è facile facile ve la propongo!

E’ una versione semplice del nasello all’eoliana, ma potete farlo anche con altri tipi di pesce.

Fatemi sapere cosa ne pensate!

 

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

  •  4 filetti di nasello di 200 g ciascuno
  •  400 g di polpa di pomodoro a pezzetti
  •  100 g di olive verdi snocciolate
  •  1 cucchiaio di capperi sotto sale
  •  2 spicchi di aglio
  •  qualche foglia di basilico
  •  qualche filo di erba cipollina
  •  1 cucchiaino di origano essiccato
  •  4 cucchiai di olio extravergine di oliva
  •  sale
  •  pepe

PREPARAZIONE

Sbucciate gli spicchi di aglio, privateli dell’anima (così risulteranno più digeribili!) e tagliateli a lamelle sottili.

Lavate le foglie di basilico e i fili di erba cipollina (se  non avete sotto mano l’erba cipollina fresca, utilizzate quella essiccata. E’ un po’ meno saporita, ma va bene comunque!), asciugateli e tritateli finemente. Se sono freschi, sciacquate i filetti di pesce sotto l’acqua corrente e tamponateli con carta assorbente da cucina. Io di solito utilizzo quelli surgelati della findus che compro all’esselunga e che hanno il vantaggio di essere non solo già porzionati, ma anche perfettamente puliti.

Stendete sul piano di lavoro quattro fogli di carta da forno argentata, pennellateli con due cucchiai di olio e disponete su ognuno un filetto di nasello. Salate, pepate e cospargete il pesce con la polpa di pomodoro, le olive intere, le lamelle di aglio, il trito di erbe aromatiche e i capperi precedentemente dissalati in acqua fredda e ben strizzati.
Irrorate con altri due cucchai di olio, richiudete i cartocci sigillando bene i bordi e infornateli a 200 °C per 20 minuti.

A cottura ultimata trasferite i cartocci sui piatti individuali e serviteli molto caldi, aprendoli soltanto in tavola.

Come contorno potete utilizzare riso basmati (se volete potete realizzarlo in 2 minuti con le confezioni di riso espresso in busta che si mettono nel microonde, come quello dell’esselunga o della Gallo) o patatine novelle in padella o al forno (se utilizzate quelle congelate dell’esselunga che sono comodissime, mettetele in un contenitore e passatele 5 minuti nel microonde con la funzione scongelamento, così da metterle in padella scongelate ed evitare che brucino fuori, restando crude dentro!)

In alternativa potete utilizzare un’insalatina fresca, come ad esempio la valeriana, condita semplicemente come più vi piace.

Commenti